logo metodo studiamo

logo metodo studiamo

Mission

Trasmettere ai ragazzi l’amore per lo studio, motivandoli a dare il meglio di sé con gioia. Perché lo studio è la migliore palestra per crescere e una solida base per il futuro!

CONTATTI
Phone:      348 9308400
E-mail:      studiamoconlucia@gmail.com
Address:   Via della Libertà GENOVA 16129
SOCIAL
FOLLOW:

Metodo StudiAmo

STUDIARE O GIOCARE?

L’ATTENZIONE GUIDA LE FACOLTÀ’ COGNITIVE

LE FACOLTÀ COGNITIVE VANNO DOVE VA L’ATTENZIONE. Quindi l’attenzione decide il focus del lavoro di tutte le altre abilità.

Ecco perché è così importante ELIMINARE LE DISTRAZIONI DURANTE LO STUDIO.

Se un ragazzo fa i compiti e al tempo stesso dà continue occhiate sul cellulare per vedere i messaggi, le foto di instagram o i video su youtube, le abilità cognitive non riescono a concentrarsi sul compito ma passano da questo al cellulare senza attivarsi su nessuno dei due.

Questo significa che la distrazione causata dal cellulare farà svolgere i compiti al ragazzo in una maniera molto superficiale e non determinerà quell’apprendimento che invece è lo scopo dei compiti.

Attenzione anche al fatto che i ragazzi non si rendono conto del tempo che passano in queste attività sul cellulare, sulla playstation o simili: entrano in una bolla di addormentamento e perdono la cognizione di sé e del tempo.

Insomma, l’uso di questi strumenti va regolamentato, altrimenti vengono pregiudicati i risultati scolastici.

ELIMINARE LE DISTRAZIONI

Consiglio sempre di NON USARE LA PLAYSTATION O QUALSIASI ALTRO VIDEOGIOCO DURANTE LA SETTIMANA (quando c’è la scuola, ovviamente, ora che siamo in vacanza è diverso…) ma solo nei week end.

Il problema non è tanto quella mezz’ora tolta allo studio (che poi non è mai solo mezz’ora) ma è il fatto che il ragazzo svolge i compiti sommariamente per andare a giocare prima possibile, e quindi non riesce a concentrarsi in modo corretto e produttivo.

Inoltre, durante la settimana sarebbe meglio fare sport, lingue, musica, vedere amici, cioè fare attività più costruttive e appassionanti che non isolarsi e annullarsi nella playstation.

Questi strumenti creano una dipendenza molto dannosa per i ragazzi, come una droga vera e propria, non solo a livello cerebrale, neurologico ma anche a livello psicologico perchè più li usano e più hanno bisogno di usarli e non bastano mai. Anche dal punto di vista della personalità i ragazzi vengono condizionati perchè spesso diventano più aggressivi e irascibili, oltre che assenti e distaccati dalla realtà.

Non sono d’accordo con le soluzioni estreme di abolirli ma di adottare una ferrea regolamentazione sì, e facciamo solo il loro bene.

Quando si studia, si deve studiare e basta, il cellulare deve stare in un’altra stanza e può essere usato solo nelle pause o alla sera.

Tantissimi ragazzi passati da me hanno confessato di avere avuto l’intenzione di studiare ma poi il richiamo dei giochi o del cellulare era più forte e non sono riusciti a resistere, con effetti ovvii sul rendimento.

Ecco perchè in questo ambito noi genitori possiamo aiutarli CONTRATTUALIZZANDO L’UTILIZZO IN MOMENTI PRECISI E CON TEMPI BEN DEFINITi. I ragazzi non faranno tanta resistenza perchè si rendono conto della necessità del nostro aiuto visto che da soli non riescono a limitarsi.

Insomma MENO CELLULARE E PIÙ PRESENZA, MENO VIDEOGIOCHI E PIÙ CONSAPEVOLEZZA, MENO MONDO VIRTUALE E PIÙ AMICI e tutta la vita del ragazzo, non solo il rendimento scolastico, ne beneficerà.

Please follow and like us:
0

Post a Comment